Articoli

LAZIO SERVICE – STORACE: “ZINGARETTI RISPONDA SU ANOMALIE CONTRATTUALI RELATIVE A IMMOBILI DI VIA DEL SERAFICO”

storace6

LAZIO SERVICE – STORACE: “ZINGARETTI RISPONDA SU ANOMALIE CONTRATTUALI RELATIVE A IMMOBILI DI VIA DEL SERAFICO”

 

Lo scandalo della megatangente imputata al deputato Pd Di Stefano e' sempre più intricato ed emergono nuovi ed inquietanti dettagli sulle operazioni condotte. Per quasto motivo il Vice Presidente del Consiglio Regionale e Capogruppo de La Destra, Francesco Storace, ha presentato una interrogazione al Presidente della Giunta, Nicola Zingaretti, per sapere se ha verificato le incredibili anomalie contrattuali relative a entrambi gli immobili di via del Serafico - il primo acquistato successivamente all'aggiudicazione dell'offerta, il secondo acquistato appena una settimana dopo aver "saputo" che serviva a Lazio Service - e che non sia evidente la necessità di rescindere i contratti di affitto con immediatezza, interrompendo il pagamento degli ingenti canone di locazione, individuando con rapidità e trasparenza soluzioni logistiche alternative e comunque senza creare nocumento ai lavoratori.

Nell’interrogazione, inoltre, viene chiesto al Presidente Zingaretti se ha intenzione di risolvere il rapporto di lavoro con quanti hanno danneggiato l’immagine e le finanze della società regionale.
“Considerato poi – conclude Storace nell’interrogazione – che circa un anno dopo la stipula del primo contratto di affitto a via del Serafico, esattamente il 9 dicembre 2009,  si riunì il cda di Lazio Service, presieduto dall'avv. Scicchitano, nell’ambito del quale si esaminò una lettera a firma di Claudia Ariano direttore alla logistica tesa ad individuare un secondo immobile per destinarvi altri dipendenti e sei giorni dopo Coedimo Srl, altra società riconducibile ai Pulcini, acquista l'immobile, che sarà pagato da Lazio Service con l'affitto, si chiede di conoscere la data di convocazione del consiglio di amministrazione della società Lazio Service SPA svolto il 9 dicembre 2009 e copia della lettera inviata il 7 dicembre dello stesso anno dalla dirigente Claudia Ariano al presidente Scicchitano sulle necessità immobiliari della società. Entrambi gli atti con relativi numeri di protocollo”.

 

Roma, 14 novembre 2014